• Palazzo Rasponi dalle Teste

    Costruito all’inizio del Settecento, forse su progetto seicentesco del già defunto Luca Danese (ma documenti ravennati suggeriscono un diverso e ignoto autore), questo palazzo è considerato tra i più belli della città. Il committente Giuseppe Rasponi, con l’appoggio dal fratello Giovanni, vescovo di Forlì dal 1660 al 1714, risolse a proprio favore una disputa con … Leggi tutto “Palazzo Rasponi dalle Teste”


  • Palazzo Rasponi, poi Bellenghi

    Ampio e possente palazzo, originariamente una casa-fortezza trecentesca (‘torre di S. Francesco’ o ‘casa del Cantone’) dalla quale i Rasponi vissero al riparo dalle frequenti lotte cittadine. Occupata dalle truppe veneziane durante la loro seconda permanenza a Ravenna, fu restituita nel 1534 a Giovanna Fabbri, vedova di Teseo detto ‘Raspone’, capostipite di uno dei rami … Leggi tutto “Palazzo Rasponi, poi Bellenghi”


  • Palazzo Rasponi-Bonanzi

    L’edificio principale è seicentesco, così come le strutture annesse e ancora affacciate sul cortile interno. La parte inferiore della facciata, insieme a diversi vani interni, fu aggiornata nel 1870-80 con l’attuale disegno a riquadri e con il balcone, in sostituzione degli elementi barocchi originali. Lo zoccolo, il portale e il balcone, in posizione leggermente asimmetrica, … Leggi tutto “Palazzo Rasponi-Bonanzi”


  • Palazzo Rasponi “del Cavaliere”, poi palazzo di Giustizia

    La sistemazione del palazzo si deve al ravennate Camillo Morigia che, su incarico del cavalier Federico Rasponi, intorno al 1777-1779 o al 1789 restaurò la costruzione preesistente intervenendo su facciata e scalone. Il massiccio portale, al centro della scarpata in sasso d’Istria, è sormontato da un architrave decorato da una testa di leone. Un motivo … Leggi tutto “Palazzo Rasponi “del Cavaliere”, poi palazzo di Giustizia”


  • Palazzo Rasponi Murat, già Balbi

    Costruito nel XV secolo da Giovanni Balbi, questo palazzo è tra i più antichi della città, sebbene le parti originarie superstiti siano limitate. La struttura massiccia, il basamento a scarpata, e gli imponenti barbacani superiori conferiscono un aspetto caratteristico, solo parzialmente rimodernato dagli interventi successivi. Dopo i Balbi, il palazzo passò ai Rasponi (1658), qui … Leggi tutto “Palazzo Rasponi Murat, già Balbi”


  • Palazzo Rasponi del Sale, poi Gargantini

    1770 Questo grande palazzo barocco fu costruito intorno al 1770, forse per volere del conte Fabrizio Rasponi, il cui figlio Giuseppe sposò Benedetta del Sale e conferì a questo ramo della famiglia il doppio cognome. L’edificio rappresenta un’eccezione nell’ambito dello scenario di ristagno edilizio generalizzato della Ravenna della seconda metà del Settecento, periodo in cui … Leggi tutto “Palazzo Rasponi del Sale, poi Gargantini”


  • Palazzo Scarabigoli

    Questa antica dimora appartenne in origine all’ Ordine dei Frati Francescani e poi ad alcune famiglie patrizie ravennati: dai Da Polenta, agli Scarabigoli che la cedettero, nel 1460, ai Rasponi. Nel 1803 fu acquistata dall’ avvocato Guido Fabri unitamente all’ edificio attiguo in via Guido da Polenta (vedi Casa Fabri). Si racconta che qui sia … Leggi tutto “Palazzo Scarabigoli”


  • Palazzo Scarabigoli

    Questa antica dimora appartenne in origine all’Ordine dei Frati Francescani e poi ad alcune famiglie patrizie ravennati: dai Da Polenta, agli Scarabigoli che la cedettero, nel 1460, ai Rasponi. Nel 1803 fu acquistata dall’avvocato Guido Fabri unitamente all’edificio attiguo in via Guido da Polenta (vedi Casa Fabri). Si racconta che qui sia stato ospitato Dante … Leggi tutto “Palazzo Scarabigoli”


  • Casa del Mutilato

    Negli anni ’20 iniziava nella Ravenna fascista un profondo fenomeno di rinnovamento urbanistico, avviato con la risistemazione della zona dantesca, in occasione del sesto centenario della morte (1921), e della vicina piazza del Littorio (ora piazza Caduti per la Libertà). Nel 1935 il Comune approvò il progetto di costruzione della ‘nuova piazza del mercato’ (odierna … Leggi tutto “Casa del Mutilato”


  • Palazzo della Provincia

    1925-1928 L’attuale palazzo, affacciato su piazza San Francesco nella cosiddetta ‘zona dantesca’, sorge sulle murature di una residenza seicentesca appartenuta ai conti Testi Rasponi nota, in particolare, come dimora di Cristino Rasponi (1776-1845). Tale edificio vantava affreschi, oggi perduti, eseguiti dal faentino Felice Giani (1758-1823). Verso la fine del XIX secolo il palazzo fu venduto … Leggi tutto “Palazzo della Provincia”